giovedì 21 maggio 2015

I pericoli dei latticini - John Mc Dougall

I PERICOLI DEI LATTICINI
Conferenza del Dr John Mc Dougall

Ho visto su Youtube questa conferenza di questo medico americano famoso che da anni cura i suoi pazienti con l'alimentazione basata sulle piante, l'ho trovata molto interessante e quindi l'ho tradotta in italiano. Per chi non capisce bene l'inglese ma si voglia comunque documentare sui latticini. Risale a circa dieci anni fa pero' secondo me dice cose che ancora molti non sanno, per cui valeva la pena tradurla. Buona visione..o lettura.

---

Se non l’avete ancora scoperto la cosa divertente nella vita è aiutare gli altri, mio padre mi disse mentre crescevo che il modo migliore per aiutare gli altri era fare il dottore, quindi diventai dottore e così capii che non era vero, è così, infatti.. altrimenti non avremmo fatto questa conferenza, perché noi medici non ci riusciamo a far stare bene le persone.
...
Abbiamo scoperto come curare il 70% delle persone afflitte da artrite reumatoide, questo è il primo studio che vogliamo portare avanti nel prossimo futuro, ci sono già 25 studi che provano come si possa curare l’artrite reumatoide (senza medicine, infatti le medicine non riescono a curare questa malattia!)
La seconda cosa che vogliamo provare è che i componenti sulfurei dell’alito possono diminuire del 50% con una dieta di 10 giorni con i cibi giusti.
Il terzo progetto che abbiamo in mente è di citare in giudizio l’American Heart Association perché anche se hanno fatto alcune cose buone essi rifiutano di accettare che le piante abbiano proteine complete anche se gliel’abbiamo mostrato. Non credono che le piante abbiano tutti gli aminoacidi essenziali e non. Quindi li dobbiamo citare in giudizio.
E poi vogliamo lottare contro l’industria della carne, ma li’ ci servono molti soldi, perché non vogliamo perdere.

Parliamo adesso di latte, non del latte umano, anzi questo è essenziale per i bambini, uno dei maggiori crimini contro l’umanità è infatti deprivare i bambini del latte materno, specialmente i bambini delle nazioni sottosviluppate, l’altro crimine è l’industria del tabacco e il terzo è l’industria del latte e della carne.

Se non si allatta si possono causare problemi molto seri di salute a questi bambini, è stato stimato che l’allattamento artificiale provoca 1 milione di morti all’anno nel mondo che non sarebbero morti se fossero stati allattati al seno.

Quali sono i danni principali di dare latte bovino ai bambini?
  • Dalle due alle 4 volte maggiore rischio di SIDS (Sindrome da morte in culla)
  • Più di 60 volte il rischio di contrarre polmonite nei primi 3 mesi di vita
  • Dieci-dodici volte maggiore rischio di ospedalizzazione nel primo anno
  • Ridotta intelligenza e ridotto QI
  • Problemi comportamentali e difficoltà di parola
  • Aumento del rischio di soffrire di infezioni, asma, eczema, diabete di tipo 1 e cancro (linfoma e leucemia) nei primi anni di vita
  • Maggiore rischio di obesità, diabete, sclerosi multipla, allergie alimentari, colite ulcerosa, e morbo di Crohn in età avanzata.
Se fossi Chirurgo generale degli USA farei in modo che il latte artificiale venisse dato solo sotto prescrizione medica e con giustificato motivo!
Quando parlo di latte bovino parliamo di tutti i latticini, variano in grasso e contenuto proteico ma hanno lo stesso effetto.
L’industria dei latticini americana gestisce un business di 11 miliardi di dollari per il latte, 16 miliardi di dollari per il formaggio e hanno dedicato- solo quest’anno- fondi per promuovere questi prodotti pari a 165,7 milioni di dollari. Sostengono: ”questo programma (la fiducia nei latticini) ha l’obiettivo di proteggere e migliorare la fiducia dei consumatori nei latticini. Una componente principale di questo programma è condurre e comunicare i risultati di ricerche nutrizionali sui latticini che mostrino la salubrità dei latticini, così come fronteggiare problematiche e gestione di eventi critici” cioè pagheranno 167 milioni di dollari quest’anno per pagare affinché si dimostri che i latticini fanno bene.
Le mucche sono state sul pianeta per.. diciamo 20 milioni di anni, il loro latte fa bene..alle mucche, le fa crescere, arrivano a 1500 libbre (680 KG), ecc.
Pero’ il contenuto di questo latte non va bene per gli umani, è stato disegnato per un’altra specie e infatti si vede dalla slide 1 come abbia circa 3 volte in più di proteine del latte umano. Come si vede più è il contenuto proteico dei latti delle varie specie e più veloce è la crescita ovvero più breve è il tempo che l’animale impiega per raddoppiare il suo peso dalla nascita. L’uomo ci impiega 180 gg, la mucca 47 (oltre tre volte più veloce), ecc.

Ci sono poi altre proprietà nutrizionali del latte da esaminare: il contenuto di calcio.
Il latte vaccino ha circa 4 volte più calcio di quello umano (slide 2)


è ideale per fare crescere i vitelli ma non gli umani, non serve all’uomo tutto questo calcio altrimenti il latte umano lo conterrebbe. E così è per tutte le altre sostanze nutritive.
Ci hanno fatto credere che il latte serviva per costruire ossa forti perché conteneva calcio, ma pensate un attimo a come dovrebbe essere questa cosa: inseriamo abbastanza calcio tramite la bocca, con il latte e questo dovrebbe passare nello stomaco e poi arrivare all’intestino, passare attraverso come un colino e essere spinto nelle arterie e infilarsi nelle ossa. Questo processo sarebbe assurdo, moriremmo di calcificazione, se così fosse. Tutto si riempirebbe di calcio, nel nostro corpo, arterie, cuore ecc e moriremmo.
Invece il nostro corpo è così intelligente che quando ci arriva tutto questo calcio quello che fa è lo blocca e lo espelle, così come se ne assumiamo troppo poco il corpo lo prende dal cibo e lo utilizza. Perché sappiamo che lo prende dal cibo impedendo l’assunzione di una SCARSA quantità di calcio? perché ho fatto ricerche e ho scoperto che non è stata MAI riportata nella letteratura scientifica - nel mondo intero- neanche un caso di deficienza di calcio! e inoltre tante nazioni vivono senza latte né integratori di calcio e stanno benissimo, non hanno deficienze di calcio. Per cui se conoscete qualcuno con deficienza di calcio vi prego di farmelo sapere così divento famoso a livello mondiale!

Allora il calcio non fa ossa forti quindi l’industria dei latticini deve trovare un altra ragione per spiegare come il latte faccia bene alle ossa. Ha pensato alle PROTEINE. Ed ha impiegato milioni di di dollari per provarlo.

L’industria dei latticini ha adesso un nuovo slogan: 3 al giorno. Un po’ ripreso dalle 5 porzioni (di frutta e verdura) da assumere al giorno, che adesso sono state innalzate a 9 e ben presto vi diranno di mangiare SOLO frutta e verdura perché ecco qual’è la verità..

Allora ecco la loro campagna per tutti i latticini (latte, formaggio, yogurt), mangiarne 3 al giorno per costruire ossa forti.



Certo c’è confusione, l’associazione per il cuore e altre associazioni dicono di non mangiare questi cibi per evitare diabete, obesità cancro al colon, cancro al seno..ma allora per avere il calcio che mi serve devo rischiare la vita?
Il Creatore ha fatto un grosso errore? come si può avere una raccomandazione di mangiare cibi che mi danneggiano da un lato ma dall’altro mi aiutano?

Innanzitutto capiamo da dove viene il calcio.
Il calcio viene dalla terra, è un minerale e come altri quali rame, iodio, ferro, magnesio, sodio, viene assorbito dalle radici delle piante e incorporato nelle loro varie parti. Gli animali mangiano le piante (nessuno mangia la terra).
Questi minerali si dissolvono in soluzione acquosa, nella terra e le piante li assorbono. Non possiamo mangiare la terra per cui la sorgente seguente (la migliore è sempre la sorgente, se non è disponibile si va alla successiva, cioè alla seconda) dobbiamo mangiare le piante.
Possiamo avere deficienze di minerali, in rari casi: iodio, selenio e zinco, ma sono molto rare, non ce ne dobbiamo preoccupare.
Se studiate circa 100 anni di scienza, le raccomandazioni di assumere calcio variano enormemente (slide 4)


Come è possibile avere un così ampio range di raccomandazione di assunzione raccomandata di calcio? l’unica spiegazione può essere che il calcio non abbia NULLA a che fare con la salute delle ossa.
E ora ve lo spiegherò meglio:
L’industria del latticini ha finanziato circa tutte le ricerche che studiano l’effetto del calcio sulle ossa. Leggete sempre chi finanzia gli studi.
Nel 2003 quasi tutti gli studi di questo tipo furono pagati dalla Dairy Industry americana, ci sono stati, in quell’anno, 57 studi pagati dall’associazione dei latticini americana. Quando hanno guardato a quei 57 studi ne hanno trovati utili solo 21.
Considerato il numero di pubblicità che si leggono sulla salubrità del latte e dei latticini sulle ossa pensereste a migliaia di studi, invece no, solo 21 studi!
Di questi il 57% hanno mostrato nessun beneficio significativo sulle ossa, il 29% è stato favorevole, e il 14% ha mostrato che i latticini danneggiano le ossa.
Di tutti questi studi solo 7 sono stati eseguiti con un gruppo di controllo (cosa molto importante per la prova scientifica, si sperimenta una relazione in un gruppo e l’altro si lascia così e si vede cosa succede nel primo gruppo) e di questi solo 1 è stato eseguito sulla relazione tra latte e donne in menopausa, che sono quelle che hanno i maggiori problemi con le ossa, e quello studio, pubblicato in 1985, ha mostrato che il LATTE DANNEGGIA LE OSSA. Ed è stato pagato dall’Associazione Nazionale del latticini (americana)!
Dovete capire bene che questi studi sono stati PAGATi dall’associazione nazionale dei latticini quindi quello he hanno dovuto fare nello spiegare e pubblicizzare tali studi è coprire al meglio i risultati che sono usciti fuori per limitare i danni.
Su questo ultimo studio vorrei soffermarmi. Sono stati fatti bere 3 bicchieri di latte a un gruppo di donne in menopausa, ogni giorno, per due anni. Latte magro, perché non si voleva che morissero di infarto prima della fine dello studio! e questi tre bicchieri di latte contenevano 1400 milligrammi di calcio, la dose massima di calcio raccomandata. Quello che si è visto è stato che nonostante questa elevata assunzione di calcio, queste donne perdevano più calcio di quanto ne assumessero con la dieta!
Poi guardate i grafici e vedete che quelle che assumevano il calcio hanno perso il doppio della massa ossea rispetto a quelle che non lo assumevano. Non faranno MAI PIU’ questo tipo di studi. Sono passati 20 anni e non lo rifaranno mai più.
Leggete quello che hanno scritto nella relazione dello studio: l’aumento di assunzione di proteine (30%) ha danneggiato le ossa (bilancio del calcio) probabilmente attraverso un aumento di perdita di calcio attraverso i reni.



Cosa causa l’osteoporosi? le ossa sono disegnate per durare tutta la vita. Allora (visto che si verifica l’osteoporosi) vuol dire che stiamo facendo qualcosa di sbagliato, stiamo mangiando cose diverse da quelle per cui siamo stati disegnati. La cosa principale della nostra dieta che è sbagliata è che è prevalentemente acida. Se prendete il cibo che mangiate e lo frullate e misurate il pH sarà in genere sotto il 7 (neutro), il parmigiano reggiano è il cibo più’ acido che in genere mangiamo, alcalini sono frutta e verdura, il resto (carne, formaggi, ecc) è acido, i cereali sono un po’ acidi ma si è dimostrato che le persone che vivono di cereali stanno molto bene per quanto riguarda le ossa.
Quello che succede è che il corpo sta a un PH che è un po’ più di 7 nel sangue, questo PH deve restare esattamente lo stesso, se mangiamo acido per mantenere il ph identico il corpo deve fare rilasciare alle ossa dei bicarbonati e altro materiale alcalino che neutralizzano questo acido ed ecco come si perdono le ossa, si dissolvono.
Paesi che consumano diete molto alcaline hanno basso rischio di fratture all’anca.


mentre paesi che consumano più’ proteine animali, quindi diete più acide hanno maggiore rischio di fratture.
Stessa cosa per il calcio, più un paese consuma calcio e maggiore il rischio di osteoporosi



Il calcio non ha nulla a che fare con la forza delle ossa.



Dalla slide 8 - sopra- vedete come nei primi anni 80 sono state fatte delle ricerche in cui è stato fornito calcio a dei soggetti di studio e si è visto il risultato (bilancio del calcio: calcio assunto-calcio escreto da feci ed urine) a seconda del quantitativo di proteine assunte. Maggiore è l’assunzione di proteine (animali) e maggiore il calcio perso.

Gli eschimesi per esempio mangiavano (analisi eseguite nel 1974 su due donne eschimesi trovate congelate) molto pesce ed avevano un alta arteriosclerosi (già a 20 e 40 anni) e osteoporosi del 10-15% maggiore dell’americano medio della stessa età. Nonostante mangiassero 2500 mg di calcio al giorno. Ma mangiavano anche 250-300 grammi di proteina al giorno sotto forma di pesce.
 



Quindi cosa farà l’industria dei latticini? coprirà le informazioni sulle proteine perché dopo 100 anni di ricerca è assolutamente chiaro che sono le proteine acide a danneggiare le ossa.
Quindi cosa si sono inventati? hanno pensato di suggerire questo scenario:
"Guardate la nostra società, nella nostra società, i ceti più poveri hanno le ossa peggiori, è perché mangiano pochi latticini e poche proteine".
In realtà quelle persone, i meno abbienti, sono anche quelli con minore educazione alimentare e quindi mangiano peggio, bevono tante bevande gassate..ci sono per ora 12 esperimenti pubblicati tutti finanziati o dall’associazione nazionale latticini o da quella del bestiame o dei maiali, notatelo quando leggete lo studio.
Allora questo è come si procede - e i miei colleghi ricercatori conoscono questi trucchetti- puoi fare in due modi:
prendi una popolazione che mangia tantissimi vegetali che chiaramente tendono a neutralizzare l’acido delle proteine e vedi che chi mangia un pochino di più’ proteine ha le ossa  un po’ più forti oppure 2. prendi dei gruppi di persone e gli dai da mangiare proteine ma anche un antiacido o alcalinizzatore, come del bicarbonato che neutralizza gli acidi e allora trovi che chi mangia pu’ proteine  ha più’ crescita ossea.
pero’ quello che dovevano trovare e dimostrare è che più proteine stimolano la crescita ossea per cui hanno tirato in ballo un ormone molto potente, l’IGF-1 (insulina like growth factor) che è il responsabile della crescita lungo tutto il corso della nostra vita e l’IGF-1 promuove la crescita ossea quindi se dai da mangiare proteine e specialmente latticini a una persona, a quella persona cresce l’IGF-1 ma lo puoi vedere solo se prima neutralizzi gli acidi.
Puoi fare crescere l’IGF 1 nel latte di mucca anche dando un ormone ai bovini, l’ormone ricombinante della crescita, e questo si fa dal 1985 e notate che non si distrugge con la pastorizzazione.
Il risultato lo si legge in due studi, uno sulle ragazze adolescenti, l’altro eseguite sulle donne in menopausa, e cioè se si da da bere più latte a queste persone si aumenta il livello di IGF 1 del 10%
Adesso l’industria dei latticini ha ottenuto il segreto: che più latte fa crescere le ossa, non vi staranno a raccontare il dettaglio che  pero’ prima dovete neutralizzare gli acidi, pero’. Sfortunatamente per loro ci sono persone come me e i miei colleghi che vi racconteranno il resto della storia.

La verità è che l’ormone IGF 1 è anche i più’ potente accrescitore di tumori che si sia mai scoperto, non fa  crescere solo i tessuti e le ossa ma anche le cellula tumorali, fa crescere i tumori al seno, alla prostata, al colon e al polmone in maniera tremenda, previene l’apoptosi (morte delle cellule cancerogene), è uno stimolatore del cancro molto potente!

Quando parlate con le persone vi diranno che mangiano magari il latte scremato per fare scendere grasso e colesterolo ma guardate cosa succede quando passi dal latte intero allo scremato:  passi dal 49% di grassi al 31% di grassi.
Come è possibile direte voi, sopra al cartone del latte c’è scritto 3,5% di grasso! Si ma la percentuale è indicata sul peso totale e non sulle calorie che apporta, ma guardate un po’, nessuno mangia un certo peso di cibo, ma una certa quantità calorica, un gallone di latte è una bottiglia bella grande di acqua e il 3,5% di grasso è su quel peso, ma nessuno mangia una dieta di 2 kg di peso, voi mangiate una dieta da 2000 calorie.
Il denominatore per tutte le discussioni in termine di dieta o alimentazione sono le calorie non il peso!



Guardate cosa succede: nel latte intero circa la metà delle calorie vengono dal grasso, sono grasso, in quello scremato (parzialmente) il grasso è pari al 31% e sì in quello totalmente scremato scende al 2% ma guardate le proteine, è chiaro che alla fine il totale delle calorie deve essere 100 per cui se le calorie da grasso scendono, saliranno quelle provenienti dalle proteine e infatti più è scremato il latte e più è proteico, quindi con il latte scremato puoi magari aiutare un po’ le arterie ma vai a danneggiare le ossa. E in ultima analisi puoi avere anche calcoli renali perché le ossa che perdi in questo modo vanno a finire nei reni e ecco che vengono i calcoli renali.
Inoltre aumenti anche l’ammontare di carboidrati nella dieta con il latte scremato.

L’industria dei latticini ha preso di mira i bambini e potete immaginarvi ora allevare un bambino senza latticini? potreste anche essere accusati di molestie al bambino se non gli date il latte di mucca e sono certo che anche voi esitate con il latte, il lavaggio del cervello è stato così grande che tutti noi pensiamo che sia necessario per la crescita ma questo è un modo di pensare veramente letale e cercherò di darvi delle informazioni per permettervi di controbilanciare questo lavaggio del cervello così che possiate fare le scelte migliori per i vs figli e nipoti.

 Nel loro sito l’associazione latticini dichiara espressamente che la campagna pubblicitaria prenderà come target i bambini delle scuole per farli diventare dei fedeli consumatori per tutta la loro vita.
E’ li’ nel loro sito..e stesso tipo di parole è stato usato sapete da chi? dall’industria del tabacco!
E infatti è stato così, il consumo del latte è aumentato nel tempo e quasi la metà è consumato dai ragazzi sotto ai 18 anni.
Allora vediamo alcune cose negative sul latte:
Il suo colore bianco è dato oltre che dal calcio anche da globuli bianchi che sono anche conosciuti come PUS, quello che vedete quando vi ferite, sono i globuli bianchi o pus. L’industria dei latticini ha degli standard: dal 1993 non puoi avere più di 750.000 cellule di pus per cc di latte, altrimenti non lo puoi vendere. In NY la media era qualche anno fa 363.000 cellule di pus per cc (circa 10 grammi) e c’erano anche 24.400 batteri per centimetro cubo.
La verità della pubblicità dovrebbe essere che quando una delle stelle del cinema pubblicizza il latte con i baffi sporchi di latte una freccia dovrebbe puntarci sopra dicendo: contiene anche 25.000 batteri e un quarto di milione di cellule di pus. ...Non lo faranno.

Salmonella, Escherichia coli (che uccide adulti e bambini), stafilococco, listeria, batteri della tubercolosi (alcuni pensano che provochi il morbo di Cron) sono alcuni dei problemi che si sono incontrati nel latte nel quinquennio 93-98 e che hanno fatto sì che i latticini siano stati il cibo più richiamato dalla FDA in quel periodo.

Ma voglio anche dirvi delle cose veramente schifose sul latte che non vengono mai discusse ma potete verificarle andando alla libreria nazionale di medicina.

Le mandrie bovine sono infettate da due virus:
Virus dell’HIV bovino (BIV) e virus della Leucemia bovina (BLV)
Negli USA circa il 40% dei manzi e 64% delle mucche da latte hanno l’HIV bovino
In Canada 70% e Argentina si sale all’84% per il BLV.
In genere quelle che hanno il BIV hanno anche la BLV
Queste statistiche sono di 20 anni fa, probabilmente adesso sono molto più alte.
La ragione di tutto ciò è che viene usata una stessa siringa per sterilizzare tante mucche e anche che ai vitelli viene dato il colostro di tutte le mucche del branco dopo averlo mischiato insieme!
E una pratica descritta nell’USA today qualche tempo fa. Sono stati banditi i mangimi animali, cioè mucche morte alle mucche vive (il 70% del mangime dato alle mucche era prima costituito da mucche morte, adesso non lo facciamo più’ perché Oprah Winfrey ha fatto un servizio cui poi è seguita una causa e alla fine hanno bandito i mangimi animali per le mucche.) Benissimo, peccato che si possano dare mucche morte ai polli e ai maiali e certamente puoi prendere gli escrementi dei polli e mischiarli con altre cose e darli alle mucche sotto forma di pellet, tutto ciò’ non esclude nemmeno il sangue delle mucche, puoi benissimo prendere il sangue dai macelli e farci cibo per i vitelli questo è scritto in USA today, prima pagina!
Ecco perché tutte queste infezioni.
Entrambi i virus possono attraversare la specie, ed infettare altri animali, come pecore, capre scimpanzé anche loro sviluppano queste due malattie.
Vari anni fa ero in Atlanta Georgia e stavo facendo una trasmissione alla radio e un ricercatore disse proprio: è una cosa strana, tu inietti questi virus agli scimpanzé e non si ammalano glieli devi dare attraverso la bcca e solo così si prendono l’infezione!
La leucemia (umana) a livello mondiale è più diffusa nei paesi in cui si consuma più latte di mucca
Ci sono stati 4 studi in cui è stata dimostrato un aumento di leucemie negli allevatori di mucche da latte rispetto al resto della popolazione, e finora nessuno studio ha mostrato il contrario.
La sindrome da immunodeficenza bovina è stata riscontrata in una persona. Perché solo in una? Ma chi la cerca? nessuno..
La BIV è naturalmente e geneticamente vicina all’HIV di tipo 1. Per molti anni non sono riusciti a distinguerli.
La pastorizzazione del latte uccide tanti tipi di microorganismi ma non è senza errore, c’è anche il sospetto che essa possa spezzare i virus in frammenti che possano essere anche più pericolosi (i retrovirus incorporano il loro materiale genetico nel DNA umano) l’RNA nella BLV si spezza in frammenti più piccoli e questi si possono incorporare più facilmente nel nostro DNA, questo è il timore.
La leucemia felina, l’avete sentita nominare? porti il gatto dal veterinario per immunizzarlo dal virus della leucemia felina..perchè dovrebbe stupirci che il virus della leucemia umana non sia virale, è ovvio che lo è.
La prossima volta che verserete a vostro figlio un bel bicchiere di leucemia bovina mi penserete..

Il latte viene promosso nei bambini. Ho visto così tanti bambini con grande costipazione o sangue nelle feci..appena tolgo i latticini, la costipazione finisce! Immaginate il dolore per questi bambini..il mal di pancia.
Se causate cose del genere con un bastone ai bambini vi mettono in galera, ma se lo fate con il cibo è legale, ma il dolore è lo stesso.
C’è stato uno studio effettuato nel 1998 su 65 bambini con costipazione severa (andavano in bagno 1 volta ogni 3-15 gg spesso con l’aiuto di un lassativo), il 65% di questi bambini ha eliminato la costipazione appena tolto il latte vaccino, sono state fatte biopsie intestinali, sono state trovate infiammazione, fessurazioni anali..quando il latte è stato reintrodotto, dopo 1 anno, tutti i bambini nel giro di 5-10 gg hanno sviluppato nuovamente costipazione.

I latticini sono allergizzanti, provocano asma, eczema, reflusso gastroesofageo, riniti, otiti medie, naso che cola..

Un’altra conseguenza dei latticini, meno ovvia del naso che cola, è il diabete di tipo 1, un incubo per una famiglia. Il bambino dovrà prendere insulina per il resto della sua vita. Spesso diventano cechi, hanno problemi ai reni, anche perché gli viene data una dieta che farebbe venire il diabete a chi non ce l’ha, quindi poi crollano.
L’Accademia americana di pediatria ha scritto già nel 1994 che esporre i bambini piccoli al latte vaccino può rappresentare un importante fattore nell’iniziazione del processo distruttivo delle cellule beta in alcuni individui e evitare il latte vaccino per i primi mesi di vita può ridurre lo sviluppo del diabete o ritardare la sua comparsa.

Cercate nella biblioteca nazionale di medicina:
www.nlm.nih.gov ; scrivete "cow’s milk" e troverete tanti articoli sul problemi del latte, tanti studi

Il latte è associato a svariate problematiche, per esempio dovreste vedere l’artrite reumatoide giovanile, le giunture di questi ragazzi sono così infiammate che essi non crescono, rimangono piccoli, sula sedia a rotelle e muoiono verso i 20 anni. Ho avuto due casi di bambini così, gli ho semplicemente tolto i latticini e sono completamente guariti.

Autismo, schizofrenia, eczemi, sclerosi multipla, parkinson, so che sembrano troppe ma andate a controllare online nel sito della biblioteca nazionale di medicina

Pipì a letto, questa è divertente, certi bambini bagnano il letto per anni, li si porta dallo psicologo - inutilmente- il fenomeno continua. Quello che succede è questo:
Il latte vaccino attraversa le pareti intestinali e va a finire nel sangue, viene escreto attraverso i reni nella vescica, nella vescica il latte causa una reazione come un brufolo (hive), l’interno della vescica si gonfia, diventa insensibile, così il bambino non può sentire la vescica che si gonfia.
Ho trattato moltissimi bambini in questo modo, bastatogliere il latte vaccino.

Poi ci sono altre sindromi, la sindrome nefritica, SIDS, ecc ma questo non spaventa l’industria del latticini. Che continua a cercare di aumentare il consumo del latte vaccino tra i bambini, fanno il latte di tutti i gusti, alla fragola, al cioccolato, e ci riescono.

Il Dr Greg Miller, PH D, era ispettore nell’industria del latticini in california, adesso è il PR dell’industria dei latticini, fa e loro public relations, sono stato in una delle mie trasmissioni una volta e abbiamo parlato dei problemi dei latticini allora associazione dei latticini ci ha chiamato abbastanza infastidita e ci ha chiesto per par condicio dello spazio in trasmissione, e di mandare Miller, abbiamo detto di sì ma a condizione che io fossi in trasmissione con lui, così lui è venuto sul set per fare la sua presentazione, io ho parlato dei problemi dei latticini, della leucemia, degli eczemi, ecc e lui stava li’ senza dire nulla ma scuotendo la testa e poi dieci minuti dopo l’inizio della mia presentazione ha preso il portafoglio e ha chiesto alla telecamera di avvicinarsi, l’ha aperto ed ha mostrato le foto dei suoi due figli dicendo “guardate, questi sono i miei due figli, pensate che se il latte facesse male io lo darei ai miei figli?”questa fu la sua argomentazione per l’intera mezz’ora!

Adesso Miller dice che il latte fa dimagrire, ma da quando il latte di mucca fa dimagrire? Scusate, esiste per portare il vitello dai 30 ai 300 kg in 6 mesi, ma adesso l’industria dei latticini parla di perdita di peso.
Vediamo lo studio da cui attingono:

Uno dei 17 studi randomizzati ha trovato che le persone che prendevano pillole di calcio perdevano peso e dei 9 studi randomizzati in cui latte fluido fu aggiunto, 2 mostrarono un significativo aumento di peso e nessuno mostrò perdita di peso (2003).

In uno studio fondato da un fondo proveniente dalla Associazione nazionale latticini, a 204 uomini e donne in salute venne chiesto di aumentare la loro assunzione di latte scremato o parzialmente scremato di 3 tazze al giorno per 12 settimane e quelli che consumarono più latte presero una media di 0,6 kg. E questo è latte scremato! cosa sarebbe successo se avessero consumato le cose che dice Greg Miller? gelati,  formaggio…sarebbero esplosi ...come mucche!

Nel 2002 a New Orleans il simposio su latticini e peso concluse che i latticini o i supplementi di calcio forniscono poco aiuto nella riduzione del peso o della massa di grasso corporea.
Pero’ vi garantisco che sentirete ovunque come i latticini aiutino a perdere peso. E’ una bugia.

Altra strategia dell’industria del latte e’ dire che  in tema di nutrizione si scopre che adesso il contrario di quello che sapevamo un tempo e quindi sono vere cose come: il colesterolo aiuta i problemi cardiovascolari, grasso e sale aiutano l’ipertensione, grasso e nessuna fibra curano il cancro al colon!

L’industria nazionale dei latticini si è adesso unita alla associazione nazionale medica per scrivere articoli su come i latticini aiutino a ridurre i rischi cardiovascolari, ipertensione, ed altre problematiche serie di salute. Chi è l’ associazione nazionale medica? E’ una associazione che promuove gli interessi degli afro americani, che al 90% sono intolleranti al lattosio!! come hanno fatto ad unirsi..mah

Il latte cura l’ipertensione: 76 studi pubblicati, 47 provati adatti per una review, mostrarono una riduzione di 1,44 mmHg di pressione sistolica e 0,84 mmHg di pressione diastolica.
Noi otteniamo un calo di 23/14 mmHg, nella nostra clinica, in sole 48 ore con il nostro programma (dietetico).

Cancro al colon: tutto il mondo ormai sa che è prodotto da grasso e carne..

Il latte fa così male che lo potremmo chiamare carne liquida.
Il grasso dei formaggi è circa il 70%

Il latte da sempre si associa alla maternità, e infatti le donne fanno più fatica a eliminare il latte, i formaggi, lo yogurt dalla dieta, gli uomini invece faticano a eliminare la carne, è una questione psicologica.

C’è una discussione anatomica che vorrei trattare avete visto come si parli dei carnivori come di animali con certe qualità, una certa configurazione della mandibola, dell’intestino, ..dei denti acuminati..ecc
C’è un altro aspetto da discutere: volume e potenza negli uomini. Le vescicole seminali: dove si conserva lo sperma. 

I maschi dell’essere umano sono gli UNICI animali che mangiano carne che hanno le vescicole seminali, tutti gli altri animali in natura che hanno vescicole seminali sono VEGETARIANI.
Solo i vegetariani ce l’hanno, in natura.
Abbiamo violato milioni di anni di evoluzione.

Che succede se tua madre ha mangiato carne durante la gravidanza e ti ha fatto crescere in un ambiente con molti estrogeni? Il tuo pene sarà più piccolo e così i tuoi testicoli.
E in molti casi l’uretra non finisce alla fine del pene ma all’inizio del pene. E spesso sei nato con un testicolo non disceso. Questo succede se tua madre pensa che la carne sia buona.

Se tu pensi che la carne faccia bene il tuo volume di eiaculazione decresce drammaticamente, il tuo count spermatico è 1/3 di quello che dovrebbe essere, il tuo sperma ha bassa motilità, danni genetici e soffri di più' infertilità. Il testosterone è 13% più’ alto nei vegani che negli onnivori e 18% piu' alto nei latto ovo vegetariani.
Poi quando invecchi la prostata si chiude non riesci ad urinare poi ti viene il tumore alla prostata e poi devi prendere il Viagra.
E’ una cosa mascolina  mangiare la carne? Sei impotente, sei sterile…come conseguenza di cosa? di di cattivi stili alimentari!

13 commenti:

  1. Quindi cosa dobbiamo dare ai nostri bambini al posto dei latticini ?????

    RispondiElimina
  2. qualunque cosa, il calcio è biodisponibile (è in tutti gli alimenti,..sesamo, verdure a foglia..tofu…)
    io a mio figlio da piccolo al posto del parmigiano sulle minestre davo semi di sesamo frullati, lui li adorava (li frulli con un macinacaffè poi durano 2-3 gg in frigo) il sesamo ha 10 volte più calcio del latte
    spesso gli faccio il tofu (allo zenzero—> ricetta in ‘la cucina etica per mamma e bambino’ appena posso la posto qui.)
    tanti alimenti contengono calcio..cerca online.
    Al posto dei omaggio: tofu, legumi..verdure..

    RispondiElimina
  3. e perchè? io ho tradotto una conferenza di un famoso medico americano. In caso denuncia lui.

    RispondiElimina
  4. No, se pubblicho cose non vere e potenzialmente dannose, diventi corresponsabile di eventuali danni provocati. Su questo blog di cose potenzialmente dannose ce ne sono parecchie.

    RispondiElimina
  5. e chi la stabilisce la verità, scusa? tu? questi medici che io traduco portano a sostegno delle loro teorie degli studi scientifici di cui loro citano referenze chiare o fanno vedere slides con tali riferimenti. La verità nell'alimentazione, come in molto altro, è tutta da provare. Io credo nella loro prova, non sono animata da scopi di lucro, nè sostenuta da alcuna azienda, lo faccio gratis e per aiutare magari gente che non parla inglese a capire meglio come alimentarsi. Un'alimentazione vegan aiuta 1) la salute, 2) gli animali 3) il pianeta. Mi vuoi citare per questo?

    RispondiElimina
  6. sei libero comunque di indicarmi le cose che tu ritieni false o erronee, anzi te ne prego, se ho scritto o tradotto male qualcosa e me lo evidenzi te ne sarei grata.

    RispondiElimina
  7. Davide Onni Vs Veg2 settembre 2015 09:18

    Mario Esposito, l'unico da denunciare sei te per la tua ignoranza.

    RispondiElimina
  8. Ignoranti siete voi che vi bevete questo misto di verotà e stronzate (ancora più pericoloso delle bufale di sana pianta). Ah, e ciechi si scrive con la i, altrimenti vuol dire "proveniente dalla repubblica ceca". Comincia dall'italiano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quando lei mi avrà mostrato, in una conferenza in cui è stato invitato come relatore, con diapositive, grafici e numeri, il contrario di quanto affermato da questo dottore, potrei darle anche ascolto. Fino ad allora, mi dispiace ma la sua argomentazione è nulla. Mi scuso per il refuso sui ciechi (refusi ci sono su testate giornalistiche e libri, pensi un po' se possono non esserci su un blog!)

      Elimina
  9. http://www.ilmessaggio.it/2016/01/11/la-scienza-conferma-il-latte-fa-male

    RispondiElimina
  10. http://nutritionfacts.org/2017/01/31/why-is-milk-consumption-associated-with-more-bone-fractures/ i latticini aumentano il rischio di fratture ossee

    RispondiElimina